GRAVIDANZA E MICRONUTRIZIONE

December 3, 2015

La micronutrizione  si occupa della nutrizione delle cellule e valuta l’influenza della stessa sull’espressione dei geni.

 

Linus Pauling(1901-1994) è il fondatore della medicina ortomolecolare, o micronutrizione,mediante la quale si cura l’organismo fornendogli quantità ottimali delle sostanze di cui ha naturalmente bisogno. Linus Pauling gettò le fondamenta della biologia molecolare, sviluppando in seguito una teoria che spiegava le basi molecolari della terapia a base di vitamine. Il termine ortomolecolare è un composto del termine greco ortho, che significa corretto, e di molecola, che è la struttura più semplice dei composti organici. Pauling credeva fermamente che l’integrazione di vitamine in quantità ottimali e una dieta sana costituissero la premessa più importante per una vita lunga ed in salute e, seguendo questo regime, lui stesso visse produttivamente 93 anni.

Quali sono i micronutrienti? Le vitamine, i minerali, gli oligoelementi, gli acidigrassi, gli aminoacidi, essi sono fondamentali per realizzare una vita sana e per ridurre il rischio di sviluppo di malattie degenerative.

 

La creazione di un nuovo essere vivente rappresenta uno degli avvenimenti più importanti della vita. 

 

A questo proposito, la gravidanza è una delle fasi più importanti dell’esistenza, poichè assicura la continuità della specie.

Straordinaria avventura biologica, la gravidanza va a creare, partendo da una cellula diploide, lo zigote, nato dall’unione dell’ovulo e dello spermatozoo, un individuo composto da diversi miliardi di cellule che saranno sistemate ed organizzate in funzione di una precisa e rigorosa programmazione iscritta nel patrimonio genetico di ogni nuovo essere.

Se la qualità del genoma ereditato da questo individuo è critico, l’esecuzione del progetto richiede la disponibilità di materiale di costruzione che utilizza una moltitudine di molecole diverse, la cui disponiblità è direttamente legata all’alimentazione materna. Quindi l’ambiente nutrizionale della futura mamma durante la gravidanza (e anche prima: durante il periodo pre-concepimento!) ha un ruolo determinante per uno sviluppo ottimale del bambino e la conservazione della salute della mamma. In tal senso seguire  da un punto di vista  nutrizionale e micronutrizionale una gravidanza porrebbe le basi per migliorare la salute psico-fisica della gestante e del nascituro.

Il consiglio nutrizionale personalizzato della gestante o della signora che desidera una gravidanza, si basa su una valutazione sia anmnestica che basata sulla biologia nutrizionale. Tra i parametri nutrizionali figurano :

 

Ecosistema Intestinale

 

Profilo acidi grassi

 

Valutazione della metilazione

 

Vitamine B6, B9, B12

 

Ferro, Zinco, Rame, Selenio

 

Vitamine A,D  

          

Stato antiossidante

 

 

                                                           

Numerosi studi hanno dimostrato che l’alterazione di questi parametri compromette significativamente il buon svolgimento della gravidanza con conseguenze potenzialmente deleteree per la mamma ed il suo bambino. La loro valutazione permette di indagare sullo stato nutrizionale della paziente per migliorarne le  eventuali alterazioni o squilibri .

L’appparato digerente femminile durante la gravidanza  è messo a dura prova, poichè le sue prestazioni sono sollecitate durante questo periodo altamente anabolico. Digestione, assimilazione dei nutrimenti e integrità dell’ecosistema intestinale devono essere ottimizzate con consigli igieno-dietetici, adattamenti alimentari e l’utilizzo personalizzato ed adeguato degli integratori. Diversi studi sottolineano l’importanza dell’integrazione con probiotici nei casi di disfunzione della barriera intestinale, i disturbi sistemici multiorganici e gli squilibri immunitari, tra i quali le allergie. L’integrazione adeguata della madre con probiotici durante la gravidanza, ha la capacità di influenzare i parametri immuni nel feto così come fattori immuno-modulatori nel latte materno. I bambini di madre con terreno a rischio atopico possono avere una riduzione del loro rischio di allergia a 12 mesi se la gestante ha assunto probiotici durante la gravidanza el’allattamento. L’assunzione di probiotici contribuisce alla prevenzione del parto prematuro. Alcune analisi permettono di scoprire la disbiosi (alterazione della flora intestinale) e le micosi coloniche.

Gli acidi grass iomega-3 rappresentano una famiglia di molecole di importanza capitale per la salute. Gli acidi grassi omega-3 sono considerati essenziali per l’uomo poichè non è in grado di sintetizzarli partendo da altre molecole. Devono quindi essere forniti tali e quali tramite l’alimentazione. In verità, in ogni individuo in buona salute, l’acido alfa-linolenico (ALA) è l’unico omega-3 davvero essenziale poichè le cellule, in particolare gli epatociti, sono in grado di allungarli e aumentare la loro insaturazione tramite l’intervento rispettivo di elongasi e di insaturasi. I due acidi grassi funzionalmente importanti per il nostro organismo sono l’acido eicosapentaenoico (EPA) el’acido docosaessaenoico (DHA).

 

 

Gli acidi grassi omega-3 sono multifunzionali :

Fonte di energia per le cellule

Materiale di costruzione per le membrane cellulari

Precursori di eicosanoidi, mediatori pleiotropici che comportano le prostaglandine, le   rostacicline, i trobossani, i leucotrieni.

Modulatori dell’espressione di geni tramite il loro legame specifico a         recettori come il PPAR (PerossisomaProliferator-activated receptor).

Numerosi studi hanno dimostrato il ruolo capitale di un apporto ottimale di acidi grassi omega-3 a catena lunga per la salute della mamma e del feto durante la gravidanza. L’ideale sarebbe che la concentrazione in acidi grassi omega-3 fosse ottimale anche in fase pre-concepimento.

Le reazioni di metilazione giocano un ruolo essenziale per la salute dell’individuo. Intervengono in non meno di 200 reazioni del nostro metabolismo, soprattutto durante la detossinazione del controllo epigenetico dell’espressione dei geni.

Queste reazioni necessitano della disponibilità di 

S-adenosil-metionina (SAM) come donatore del gruppo metil. La sintesi di SAM necessità di un apporto sufficiente di acido folico (vitamina B9) e di cianocobalamina (Vitamina B12).

Deficit di metilazione spesso legati ad un deficit di vitamine B9 e/o B12 e all’iperomocisteinemia sono associate a:          

Aborti ricorrenti

mancata chiusura del canale neurale (spina bifida)

maggior rischio di pre-eclampsia

 

 

I dosaggi di omocisteina e vitamina B9 e B12 dovrebbero essere proposti a tutte le donne che desiderano una gravidanza e tutti i deficit di metilazione dovrebbero essere corretti prima del concepimento.

Scorte sufficienti di ferro,zinco, selenio ma anche di vitamine A, D, E, e B6 sono indispensabili tragli altri per permettere il buon svolgimento della gravidanza.

La gravidanza è una prova altamente anabolica che necessita di mitocondri ben funzionanti. Minerali e vitamine sono indispensabili per un'attività mitocondriale efficace. Le carenze possono causare uno stress ossidativo per un aumento di produzione dei radicali liberi. Questa situazione può essere associata ad aborti spontanei, ritardi della crescita intra-uterini e pre-eclampsia.

Il dosaggio e la correzione di questi parametri micro-nutrizionali sono importantissimi perchè il miracolo della vita possa compiersi serenamente.

 

 

 

Prof. Vincent Castronovo ,M.D., pH.D., Presidente Comitato scientifico di RP-Biologia Nutrizionale Liegi

 

 

 

Please reload

Posts in primo piano

TESTIMONIANZE:

November 29, 2015

1/1
Please reload

Recenti Posts

November 7, 2016

January 10, 2016

December 27, 2015

December 3, 2015

November 29, 2015

Please reload