Come lavora la kinesiologia?

Come lavora la Kinesiologia?

In questo articolo cercheremo di spiegare come lavora la kinesiologia, una pratica di ricerca e di indagine dei sintomi del paziente, i quali vengono di seguito grazie a test muscolari specifici isolati, ed infine utilizzati per determinare quale sia la causa delle loro specifiche origini.

La pratica Olistica di medicina alternativa della Kinesiologia, deriva e si affida a elementi di differenti tecniche del passato come la medicina tradizionale cinese (MTC), la kinesiologia lavora in rapporto con altre tecniche meno antiche e di manovre provenienti da altrettante pratiche più recenti, come anche l’osteopatia.

Chi può aiutare cosa?

  • La Kinesiologia Sistematica è Come…
  • La Kinesiologia è come la fisioterapia ma non lo è…
  • La Kinesiologia è come la Chiropratica e l’Osteopatia, ma non lo è…
  • La Kinesiologia è come la Naturopatia ma non lo è…
  • La Kinesiologia è come la ricerca sul cervello e la regia, ma non lo è…

In Kinesiologia non viene controllato essenzialmente un muscolo, una psiche, un organo, un’energia o un sistema sensoriale. 

Comprendiamo che affinché avvenga una presenza solida e consapevole, le parti fisiche, biosintetiche, profonde ed emotive della tua vita dovrebbero essere l’una con l’altra e qualora vi sia un problema, tenere conto di tutte queste parti ad esso connesse.

La Kinesiologia è come la Fisioterapia

La Kinesiologia è come la fisioterapia poiché lavora per riattivare o allenare i muscoli a svolgere gli sviluppi a cui sono destinati. 

Un fisioterapista utilizza esercizi, macchine, massaggi alla schiena e procedure di estensione per riqualificare il muscolo.

Un kinesiologo mette i muscoli in situazioni inequivocabili per separarli e per distinguere quali funzionano e quali no. 

Nella remota possibilità che un muscolo non funzioni in modo accurato, l’individuo si sentirà come se non avesse o avesse una forza limitata. 

Il kinesiologo quindi, a quel punto, utilizza il test muscolare per riconoscere i punti focali riflessi unici, vicini ai trigger della memoria interna, al sostentamento e all’estensione per ripristinare i riflessi che hanno spento l’hardware del cervello su muscoli, legamenti e tendini. 

I cambiamenti alla base di un trattamento kinesiologico possono di norma essere percepiti in una frazione di secondo.

La Kinesiologia è come la Chiropratica e l’Osteopatia

La kinesiologia è come la chiropratica e l’osteopatia, in realtà un kinesiologo non utilizza alcun potere di spinta per creare un rimedio. 

La kinesiologia ha superato un tipo di chiropratica, in effetti. 

Di norma, un kinesiologo utilizza normalmente un controllo estremamente delicato attraverso l’utilizzo di diversi punti di riflesso, cambiamenti salutari o anche strategie di scarico della pressione circolatoria, insieme al riflesso respiratorio del corpo, per ottenere risultati.

Queste procedure sono protette in quanto non mettono in stress il sistema osseo. 

La kinesiologia risolve la pressione muscolare che tiene in piedi le ossa e le aiuta a muoversi avanti e indietro. 

Il più delle volte le ossa non sono in sofferenza. 

Semplicemente non sono posizionati correttamente e stanno interrompendo i messaggi nervosi e propriocettivi ai muscoli e agli organi.

Nel momento in cui un osso è fuori posto, il kinesiologo alluderà l’individuo a uno specialista in ossa e articolazioni o osteopata poiché questa è la sua abilità.

La Kinesiologia è come la Naturopatia

La Kinesiologia è come la Naturopatia. 

Un naturopata esaminerà la malattia e sceglierà integratori che hanno le “fissazioni” per riportare l’individuo a un benessere migliore.

La maggior parte dei kinesiologi non si rivolgono a specialisti solo per articoli che sono limitati al solo rimedio naturale, tuttavia utilizzeranno informazioni comparabili sull’alimentazione. 

Se unito a un’abile informazione sui test muscolari, questo può distinguere il sostentamento o i miglioramenti più ideali che chiunque potrebbe sperare di trovare per aiutare l’individuo. 

Ci vuole qualcosa di diverso da un’informazione essenziale sui test muscolari per valutare con precisione i migliori cambiamenti salutari richiesti, che si tratti di cibo, integratori o cambiamenti nella dieta. 

Un kinesiologo accuratamente preparato può provare a distinguere nella remota possibilità che il sostentamento sia vantaggioso e se c’è qualche spiegazione che l’individuo non riesce ad accettare. 

Ad esempio, potrebbe esserci una correzione nel miglioramento che potrebbe causare una risposta ostile, 

Anche la natura dei fissaggi può essere un elemento importante per l’esito del trattamento. 

Ad esempio, un miglioramento potrebbe utilizzare fissazioni. 

La Kinesiologia è in grado di interpretare quali alimenti o potenziamenti sono più utili per il singolo cliente.

La Kinesiologia ricerca sul cervello e la sua regia

La kinesiologia è come la ricerca sul cervello e la regia, poiché questi campi richiedono grandi capacità di ascolto. 

Ognuno dei tre insegna: il medico, il consulente e il kinesiologo utilizzano diversi metodi di trattamento del linguaggio per estrarre e tradurre i fattori scatenanti che portano ai problemi.

Ci sono indubbiamente dei contrasti. 

Un terapista e una guida hanno una preparazione più elaborata rispetto ad altri. 

Un professionista ha una preparazione alla regia, ma ha anche il test muscolare come strumento per accedere e interfacciarsi con il bio-PC (la struttura di input della mente). 

Questo Bio-PC riconosce la fonte del problema e quale potrebbe essere un fattore scatenante davvero importante per il continuo benessere emotivo dell’individuo.

Un medico e un istruttore dipendono dalle loro capacità di ascolto per ottenere il massimo dal grande livello di informazioni.

KINESIOLOGIA - METODO K+

di Massimiliano Sciannanteno

P.I: 11098920017

GDPR

CONTATTAMI ORA

Per qualsiasi informazione sulla Kinesiologia Sistematica

SEGUIMI

Seguimi sui principali canali social di Facebook, Youtube ed Instagram

INFO & PRIVACY

Privacy Policy Metodo K+

Cookie Policy