Potenziamento dell'immunocompetenza

Potenziamento immunocompetenza

Cosa vuol dire essere immunocompetenti e come è possibile potenziare l’immunocompetenza?

Ciò che ad oggi si conosce su questa patologia è che a livello di percentuale sia presente in particolari popolazioni a rischio rispetto ad altre.

L’immunocompetenza colpisce il sistema immunitario il quale ha la capacità di attaccare le cellule tumorali, ottimizzando la funzione delle cellule Natural Killer (NK), dei linfociti T citotossici e le cellule dendritiche. 

Cosa significa diventare immunocompetenti per i linfociti?

Le cellule NK hanno la capacità di uccidere un’ampia gamma di cellule tumorali, mentre i linfociti T citotossici marcano le cellule tumorali che esprimono proteine specifiche non prodotte dai tessuti sani. 

Le cellule immunitarie non sono in grado di distruggere tumori di grandi dimensioni, ma hanno una buona capacità di uccidere i piccoli nidi di cellule tumorali che danno origine a nuove metastasi o che possono causare una recidiva del cancro dopo una remissione.

Uno degli agenti immunostimolanti più efficaci è la melatonina, somministrata una volta al giorno prima di coricarsi. 

Anche se non è strettamente un fitoterapico ma un ormone, la molecola viene estratta da vegetali, più esattamente dalla lavorazione del cacao. 

Molti studi clinici mostrano che questo regime tende ad avere un effetto molto favorevole e statisticamente significativo sulla sopravvivenza nei pazienti con cancro avanzato. 

C’è ragione di credere che il motivo principale dell’effetto positivo della melatonina sulla sopravvivenza nei pazienti affetti da tumore sia un effetto immunostimolante che aumenta l’attività delle cellule naturali (NK) e dei linfociti T citotossici. 

Questo effetto è indiretto, in particolare, la melatonina aumenta la capacità delle cellule dendritiche di produrre l’interleuchina e stimolare la citotossicità contro le cellule tumorali. 

Potenziamento naturale dell’immunocompetenza

Alcuni tipi di piante naturali utili al potenziamento immunocompetente sono degli immunostimolanti e se ne conferma l’uso in caso di tumori col supporto di studi scientifici, si tratta di: 

  • Aglio, Echinacea, Graviola, Lapacho, Maitake, Shiitake; per completezza a queste si aggiungono il Ginseng e il Resveratrolo entrambi usati in caso di tumori
  • GINSENG (Panax ginseng)pianta erbacea della famiglia delle Araliaceae, originaria della coreana. Contiene saponine triterpeniche chiamate ginsenosidi. 

Proposto in occidente come adattogeno per il controllo della memoria, dell’attenzione e della funzionalità cerebrale, successivamente si sono scoperte altre interessanti proprietà sull’immunità e il controllo della glicemia. 

Gli effetti anti-cancro del ginseng si realizzano principalmente attraverso i miglioramenti dell’immunità cellulare-mediata costituita da cellule T citotossiche e cellule NK, mentre sono coinvolti anche altri meccanismi come lo stress ossidativo, l’apoptosi e l’angiogenesi.

Molti studi dimostrato tassi di sopravvivenza generale e assenza di malattia significativamente più elevati nei pazienti che assumevano il Ginseng rispetto ai controlli.

  • RESVERATROLO è un flavonoide del gruppo delle stilbeniche si ricava dal Polygonum Cuspidatum.
    Ha proprietà antiossidante, antivirale, neuro-protettivo, anti invecchiamento, antinfiammatorio, e anti-cancro. 

Il resveratrolo mostra proprietà immunomodulanti con un effetto dose-dipendente sulle risposte immunologiche cellulo-mediate. 

Agisce mediante l’attività delle cellule Natural Killer (NK) e l’azione citotossica antigene-indotta; a basse dosi mostra effetti stimolanti mentre alte dosi ha effetti inibitori. 

Nell’attività antitumorale del resveratrolo sono implicati numerosi meccanismi che coinvolgono molecole regolanti le vie dell’apoptosi, l’angiogenesi e la progressione metastatica.

Per chi è affetto da infezioni virali croniche, come il papilloma virus umano (HPV ).

Verificare la presenza della Sindrome Metabolica, dell’obesità, controllare lo stato dell’intestino (Leaky Gut, sovra crescita batterica).

Utile svolgere una dieta disintossicazione epatica.

KINESIOLOGIA - METODO K+

di Massimiliano Sciannanteno

P.I: 11098920017

GDPR

CONTATTAMI ORA

Per qualsiasi informazione sulla Kinesiologia Sistematica

SEGUIMI

Seguimi sui principali canali social di Facebook, Youtube ed Instagram

INFO & PRIVACY

Privacy Policy Metodo K+

Cookie Policy