Cura e prevenzione naturale del sistema urinario

Cura e prevenzione naturale del sistema urinario

La cura naturale e preventiva del sistema urinario è possibile tramite kinesiologia e fitoterapia, l’apparato è costituito dai reni e dalle vie urinarie. Occorre una prevenzione ed una cura costante e naturale del sistema urinario (specialmente quando l’età avanza). I reni sono due organi a forma di grosso fagiolo (13 cm per 8 di larghezza) situati nello spazio retroperitoneale dietro le ultime costole. Svolgono importanti funzioni di filtrazione e regolazione bioumorale, inoltre sono dotati di azioni ormonali (sistema renina-angiotensina, eritropoietina). 

Se state cercando risposte a domande come:

  • Come curare le infezioni urinarie in modo naturale?
  • Cosa bere o assumere per disinfettare le vie urinarie?
  • Come è possibile depurare le vie urinarie?
  • Come si prendono i batteri nelle urine?

Mettetevi comodi e leggete bene questo prezioso articolo.

Le vie urinarie attraverso gli ureteri convogliano l’urina dai reni alla vescica urinaria che fa da serbatoio di accumulo. 

L’urina viene espulsa all’esterno tramite l’uretra. 

Le funzioni del sistema urinario sono principalmente due:

La prima è il controllo di alcuni importanti fattori di equilibrio corporeo come la composizione della parte umorale del sangue e in parte anche di quella corpuscolata, la pressione arteriosa, la pressione osmotica e la concentrazione dei sali, e il pH del sangue. 

La seconda e molto importante è quella deputata ad eliminare dal sangue tutte le sostanze estranee al funzionamento dell’organismo costituite sia dai residui del metabolismo che da sostanze accidentali, farmaci o inquinanti.

Le sostanze provenienti dal metabolismo interno sono soprattutto dei composti azotati derivanti dalla degradazione delle proteine che avviene nei mitocondri (urea, creatinina e acido urico). 

Il prodotto di questa azione di depurazione del sangue è l’urina. 

L’unità fondamentale del rene è il nefrone, che contiene circa un milione di nefroni. 

Il nefrone è formato da: glomerulo, tubulo contorto prossimale, ansa di Henle, tubulo contorto distale e dotto collettore. 

Nel glomerulo, fatto da un esteso letto capillare, il sangue viene filtrato e nella capsula di Bowman si raccoglie un liquido della stessa composizione del plasma senza però le proteine plasmatiche (albumina, globulina e fibrinogeno).

Questo ultra filtrato nei tubuli contorti e nell’ansa di Henle subisce un’azione in cui tutte le molecole utili di piccole dimensioni sono riassorbite e tornano nel sangue mentre restano nelle urine quelle indesiderate.

Il riassorbimento viene fatto sia in modo attivo con impiego di energia, che per gradiente osmotico. In definitiva si riassorbono gli zuccheri e i sali minerali (sodio, cloro, potassio, calcio, fosfati e magnesio).

LA FITOTERAPIA NATURALE DELL’APPARATO URINARIO

Le malattie che possono essere trattate con la fitoterapia sono principalmente quelle che si avvalgono della “terapia diluente” e sono le infezioni urinarie (IVU) e le calcolosi urinarie. 

La terapia diluente consiste nell’aumentare la quantità di acqua da eliminare attraverso le vie urinarie per effettuare un’azione lavante mediante l’aumento del flusso urinario. 

Si ottiene naturalmente aumentando l’introduzione della quantità d’acqua e accompagnandolo con piante che hanno la capacità di aumentare il filtrato glomerulare o ridurre il riassorbimento nei tubuli prossimale o distali, la forma migliore è costituita dalle tisane in cui i principi attivi sono già disciolti in abbondante acqua. 

Si favorisce così un aumento della quantità di acqua espulsa con un’azione di lavaggio delle vie urinarie, in concomitanza con veri e propri antibiotici naturali che vanno a combattere l’infezione dell’apparato urinario, utili inoltre anche per disinfettare naturalmente e per evitare l’adesione dei batteri alle vie urinarie e così favorire la loro espulsione.

I fitoterapici possono dunque essere letti come antinfiammatori e veri e propri disinfettanti del sistema urinario, per diluire l’urina evitando la concentrazione e la precipitazione dei sali disciolti e che favoriscono la dissoluzione di cristalli già precipitati in calcoli.

N.B: Le uniche controindicazioni sono i grandi edemi generalizzati dovuti a insufficienza cardiaca o renale.

I DRENANTI FITOTERAPICI PER DISINFETTARE IL SISTEMA URINARIO

I drenanti fitoterapici hanno azione diversa da quella dei diuretici di sintesi. 

Quest’ultimi operano solamente un aumento della quantità di urine in modo abbastanza massivo, agiscono tutti attraverso un minore riassorbimento di sodio nei tubuli del nefrone che limita contestualmente il riassorbimento dell’acqua, variano in base al sito di azione nel nefrone. 

Il sodio nel corpo è associato al cloro è il responsabile del volume dei liquidi extracellulari e la terapia con diuretici di sintesi è volta alla diminuzione dei liquidi corporei come l’edema e l’ipertensione arteriosa. 

In genere la riduzione di sodio si accompagna a quella del potassio con debolezza e dolori muscolari, confusione mentale, disturbi del ritmo cardiaco.

I fitoterapici attivi sulle vie urinarie espellono in genere minori quantità d’acqua, ma sono diversi nella loro azione e si rivolgono anche ad altri organi. 

Riguardo ai reni hanno un’azione di espulsione selettiva dei composti urati, azotati e clorurati diversa per ciascuna pianta che favorisce l’eliminazione delle tossine dai tessuti e ne migliora le funzioni. 

Operano con un effetto chiamato “drenante” che si traduce in una vera pulizia d’organo.

Ci sono poi anche drenanti fitoterapici di tipo volumetrico chiamati anche acquaretici, fanno perdere un grande volume d’acqua. 

La loro azione è dovuta all’aumento del volume del filtrato, mediante l’aumento della permeabilità glomerulare.

Classificazione dei drenanti fitoterapici per il sistema urinario

  • Azione solo volumetrica: Ginepro, Nasturzio, Viola tricolor, Levistico, alburno di Tiglio. 
  • Azoturici (espellono composti azotati) sono: Mirtillo rosso, Bardana, Cicoria, Cetriolo. 
  • Uricosurici (prevalentemente urati): Ortica, Frassino, Cardo benedetto, Alkekengi. 
  • Azione volumetrica azoturica e uricosurica assieme: Carciofo, Ribes nero, Limone, Lespedeza, Solidago. 
  • Azione volumetrica azoturica e clorurica: Orto-sifon, Inula, Pilosella, Finocchio, Cipolla. 
  • Grande azione volumetrica assieme ad eliminazione salina: Ceci, Berberis, Asparago, Betulla, Prezzemolo, Spirea, Mais.

KINESIOLOGIA - METODO K+

di Massimiliano Sciannanteno

P.I: 11098920017

GDPR

CONTATTAMI ORA

Per qualsiasi informazione sulla Kinesiologia Sistematica

SEGUIMI

Seguimi sui principali canali social di Facebook, Youtube ed Instagram

INFO & PRIVACY

Privacy Policy Metodo K+

Cookie Policy